Un nuovo laser per eliminare i difetti visivi

Un nuovo laser per eliminare i difetti visivi

Miopia, ipermetropia ed astigmatismo possono ora essere finalmente eliminati a Milano e a Napoli con più precisione ed in minor tempo grazie ad un nuovissimo laser ad eccimeri di ultimissima generazione ancor più “intelligente” dei precedenti il quale è in grado di eseguire trattamenti cosiddetti “customizzati” ossia personalizzati (approfondisci)
sempre secondo la tecniche classiche di Prk, Lasik, Lasek ed Epilasik.

Cosa ha di nuovo questo laser ad eccimeri e perché viene definito “più intelligente”?

“L’ultimo laser nato è più preciso, ha una velocità sei volte maggiore rispetto ai precedenti ma  soprattutto sulla base di sofisticati esami topografici ed aberrometrici, grazie alla  customizzazione, è in grado di capire quali parti della cornea trattare di più e quali di meno realizzando quindi una cornea dalla forma “ideale” capace di dare la cosiddetta “supervisione” (a differenza dei laser “standard” che sono in grado di eliminare solo il  difetto visivo e non di migliorare la qualità).”

Quando è consigliabile operarsi?

“In genere dopo i vent’anni e comunque a difetto già stabile per lo meno da un anno.”
L’intervento è doloroso?“E’ completamente indolore e viene eseguito in regime ambulatoriale con poche gocce di collirio anestetico e senza bendaggi.”

Ci sono dei rischi o effetti indesiderati ?

“Non ci sono rischi ma “occhio” al tipo di laser che esegue il trattamento; sono troppi gli apparecchi di vecchia generazione ancora oggi in uso; il paziente deve pretendere di sapere esattamente dal chirurgo il tipo di laser adoperato e documentarsi sullo stesso; in altre parole deve mostrarsi erudito sull’argomento. Le difficoltà visive notturne e i fastidiosi aloni intorno alle sorgenti luminose che i vecchi strumenti erano soliti lasciare sono oggi del tutto scomparsi ed anzi per i pazienti già operati che presentano questo problema i fastidi  possono essere migliorati o del tutto eliminati da questo ultimo laser customizzato. Fondamentale è una severa  selezione pre-operatoria dei pazienti (il 30% deve essere escluso per particolari caratteristiche di cornea e di pupilla) ed  una specifica competenza del chirurgo nel campo della chirurgia refrattiva che rappresenta una ulteriore specializzazione nella specializzazione di chirurgo oculista.

Quanto dura l’intervento e come viene effettuato?

“L’intervento dura dai 15 ai 30 secondi, ha un effetto immediato e non c’è degenza.
I due occhi si operano in contemporanea ed è l’intervento più realizzato al mondo con la minore incidenza  di complicanze le quali si abbattono ulteriormente con l’uso di questo nuovo laser customizzato.”