AMBLIOPIA

L’ambliopia, in oftalmologia, è un’alterazione della visione dello spazio che viene a manifestarsi inizialmente durante i primi anni di vita. Il termine deriva dal greco e, più esattamente, da “ops” (che significa “visione”) e “amblyos” (che significa “ottusa, pigra”). Il suo nome comune è occhio pigro.

Continua a leggere

ANISOMETROPIA

L’ anisometropia è una condizione abbastanza frequente in cui esiste una differenza nella capacità refrattiva e quindi visiva, dei due occhi.
Le combinazioni possono essere molte: un occhio normale e l’altro miope o ipermetrope, entrambi miopi, entrambi ipermetropi, uno miope e l’altro ipermetrope (antimetropia).

Continua a leggere

Astigmatismo

L’astigmatismo. Un difetto di messa a fuoco dovuto alla conformazione della cornea che nel soggetto normale ha forma simmetrica,  sferica mentre nell astigmatico ha forma asimmetrica, ellissoidale, ovalare. Nella cornea normale tutti i meridiani hanno uguale potere refrattivo mentre nell’astigmatico i meridiani hanno potere refrattivo diverso. Continua a leggere

Ipermetropia

Nell’occhio normale i raggi luminosi provenienti dagli oggetti distanti vanno a fuoco precisamente sulla retina. Nell’occhio ipermetrope invece,in assenza di accomodazione, i raggi luminosi vanno a fuoco dietro alla retina creando quindi un’immagine confusa. Ne sono affetti circa 7 milioni di persone in Italia. Continua a leggere

Miopia

La miopia è quel difetto della vista che determina una difficoltà nella visione per lontano lasciando una buona visione da vicino. L’entità della miopia è misurata, come d’altronde tutti gli altri difetti di vista, in diottrie; più un occhio è miope maggiori sono le diottrie di miopia. Continua a leggere