LASER A FEMTOSECONDI

Una nuova frontiera nella chirurgia refrattiva è il laser pulsato a femtosecondi, che utilizza luce infrarossa con spots della grandezza di pochi micron e di breve durata, inferiore rispetto ai laser ad eccimeri.

L’azione del laser a femtosecondi (chiamato anche femtolaser o intralaser) determina un trattamento molto preciso con la massima sicurezza legata all’azione non meccanica dell’incisione, al minimo volume di tessuto ablato e dall’altissima riproducibilità dei risultati. Continua a leggere

LASER AD ECCIMERI

Il laser ad eccimeri è uno strumento che emette una luce o meglio una radiazione ultravioletta  con lunghezza d’ onda di 193 nanometri caratterizzata da un’ altissima energia specifica ma bassissimo potere penetrante nelle cellule biologiche; Continua a leggere

FEMTOLASIK STANDARD

La sostanziale differenza tra la FEMTOLASIK e la LASIK tradizionale consiste nel modo in cui si realizza il lembo corneale (flap). Infatti anzicchè utilizzare uno strumento meccanico come il microcheratomo, dotato di una lama di acciaio oscillante, nella FEMTOLASIK ( i-Lasik) si utilizza per creare il flap un laser ad altissima frequenza detto a femtosecondi che azzera quindi ogni rischio meccanico e consente di realizzare un lembo corneale di maggiore precisione e di spessore minore (anche soli 90 micron) rispetto al microcheratomo (140-160 micron) il che consente di avere più tessuto corneale sano (non tagliato) e quindi più resistente nel tempo a possibili sfiancamenti della superficie posteriore. Continua a leggere

LASIK CUSTOMIZZATA

La Lasik customizzata ossia “personalizzata” non si differenzia da quella standard nelle valutazioni pre-operatorie del paziente, nella tecnica chirurgica vera e propria e nel decorso post-operatorio. Valgono pertanto tutti i limiti, le indicazioni e le controindicazioni indicate per la Lasik Standard. Continua a leggere

LASIK STANDARD

Il laser ad eccimeri può essere utilizzato, oltre che sulla superficie corneale anteriore (PRK standard e PRK customizzata) anche all’interno della cornea (dopo aver eseguito una microscopica incisione semicircolare che consente di sollevare un sottile strato di tessuto); in tal caso la procedura si chiama LASIK o cheratomileusi intrastromale con laser ad eccimeri e può essere standard o customizzata. Continua a leggere

PRK CUSTOMIZZATA

La PRK customizzata rappresenta l’ultima frontiera della chirurgia refrattiva. Fino ad oggi sono più di venti milioni i casi trattati nel mondo con il laser ad eccimeri  per correggere la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatimo con grande soddisfazione dei pazienti. Continua a leggere

PRK STANDARD

E’ la prima tecnica laser ad essere stata utilizzata ed ancor oggi rimane valida, sicura ed efficace. E’ il trattamento più utilizzato dai chirurghi oculisti per la sua facilità di esecuzione e per la precisione e la ripetibilità dei risultati. La PRK presenta il pregio di non indebolire la struttura e quindi la biomeccanica corneale e di non necessitare, come nella Lasik,  di tagli intrastromali che, pur se eseguiti da sofisticatissimi strumenti come i microcheratomi e il recente laser a femtosecondi , introducono altre variabili ed altri rischi, oltre a costi aggiuntivi.
Non essendo praticato nessun taglio profondo, inoltre,non possono esserci patologie dell’interfaccia. Continua a leggere

FEMTOLASIK CUSTOMIZZATA

La FemtoLasik (i-Lasik) customizzata ossia “personalizzata” non si differenzia da quella standard nelle valutazioni pre-operatorie del paziente, nella tecnica chirurgica vera e propria e nel decorso post-operatorio. Valgono pertanto tutti i limiti, le indicazioni e le controindicazioni indicate per la FemtoLasik Standard.

Continua a leggere